Festival 2014 – Un festival energetico

LOGO 1
 

Che cosa trasforma un festival in un qualcosa di unico? La chiave è l’obiettivo che si vuole raggiungere, sapere cosa si vuole fare e sapere come farlo. L’obiettivo di Storie di Scienza è la divulgazione del pensiero scientifico nelle sue varie sfaccettature ed è per questo che, oltre alla qualità dei relatori, è stata ricercata la possibilità di andare incontro a quanto più pubblico possibile.

Per chi si appassiona di energia e vuole saperne sempre di più, gli eventi serali rappresentano non solo il momento migliore per conoscere ed ascoltare ma anche per dialogare, per dibattere con i relatori: Piergiorgio Odifreddi, Lorenzo Pinna, Valerio Massimo Manfredi, Norbert Lantschner e Roberto Battiston. Chi preferisce una atmosfera più rilassata può invece partecipare agli eventi-aperitivi spaziando su temi diversificati, dall’ambientalismo scientifico alla questione delle donne nel mondo della scienza, finendo con l’energia in cucina di Bressanini.

La scienza tuttavia non è solo dibattito o incontro con gli autori. La scienza può anche creare un connubio con l’arte, come ben dimostra la comicità di Diego Parassole, la bravura attoriale della compagnia dei Plateali che si uniranno a Michele Vio e Benito Guerra per parlare di riscaldamento (e surriscaldamento), ed infine il connubio scienza-fantascienza della minimaratona cinematografica.

Può bastare tutto questo? No di certo, perché il pubblico è sempre variegato, diversificato, e se gli eventi finora esposti sono soprattutto per un pubblico adulto, i più piccoli non sono stati certo dimenticati. Grazie all’Associazione Didattica Museale del Museo di Storia Naturale di Milano anche i bambini potranno far parte del festival, partecipando a diversi laboratori pensati appositamente per loro. Festival SdS 2014, un festival energetico!

Programma SdS 2014