cheap nfl jerseys 857 cheap jerseys china 477 Final Four Investing Brack 749460

carried the market on its back and sits on gobs of cash and investments ($100 billion and counting), so why jump off the train? Eventually the music stops and while this amazing Continua a leggere »

La notte dei ricercatori: 25 e 26 settembre

Notte dei Ricercatori La Città incontra l’Università – L’Università incontra la Città venerdì 25 e sabato 26 settembre 2015 Meet Me Tonight – La Notte dei Ricercatori – è un’iniziativa europea che Continua a leggere »

Evoluzione tecnologica

Secondo i dettami evolutivi una specie sopravvive solo quando riesce a trovare un equilibrio con il suo intorno; in termini più semplici, come prima conseguenza si potrebbe dire che la sopravvivenza è Continua a leggere »

Tag Archives: SdS

Il nostro sostegno al Centro Geofisico Prealpino

NAOCMXfalyhTLBv-800x450-noPad[1]

Il Centro Geofisico Prealpino, attraversa un momento di difficoltà dovuto al taglio delle risorse economiche da parte della Regione Lombardia.

Si tratta di un’istituzione di rilevo culturale e scientifico, oltre che dotata di grande utilità pratica a favore delle istituzioni di protezione civile del territorio, è stata anche attivata una petizione, che vi invitiamo a leggere e firmare e di cui riportiamo di seguito il riassunto

“Da oltre quarant’anni il Centro Geofisico Prealpino offre al pubblico e alle Istituzioni un servizio di previsioni meteorologiche e di supporto e preallarme alla Protezione Civile locale e regionale. Effettua monitoraggio del territorio con 40 stazioni automatiche che forniscono dati climatici, idrologici, immagini webcam della provincia di Varese. E’ osservatorio sismico associato a INGV. La chiusura determinerebbe un’irreparabile dispersione di un patrimonio scientifico e di competenze.”

 

Firma la petizione

Superforza, Fisica in cucina e Maratona di fantascienza

il Festival Storie di Scienza si avvia alla conclusione con tre eventi molto attesi e di grande interesse: Sabato 24 Roberto Battiston, fresco di nomina alla presidenza dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana) ci parlerà, alle 21:00 presso la Sala Montanari della “Ricerca della Superforza”: Da decenni fisici di tutto il mondo inseguono i fenomeni più energetici dell’universo e creano in megalaboratori, sulla terra, impatti ad altissime energie tra particelle. Una ricerca che mira a identificare i componenti e le forze fondamentali dell’universo e che ci porta sempre più vicini al suo inizio, il Big Bang. Roberto Battiston, dopo Giovanni Bignami nel 2009, è il secondo relatore di Storie di Scienza a venire nominato alla guida dell’ASI.

Domenica 25 maggio sarà la volta di Dario Bressanini, Energia in cucina: La cucina è chimica e la chimica è cucina. Tra gli aspetti più difficili ci sono le cotture, dove tutto è una questione di energia. A parlare di questo e molto altro sarà Dario Bressanini, chimico e divulgatore scientifico ben noto per i suoi contributi per la televisione e la carta stampata Aperitivo Scientifico al GOGO Fruit di Piazza XX settembre, dalle 18

Ultimatum+alla+terra+16[1]

Si chiuderà poi giovedì 29, al cinema Nuovo dalle 20:30 con una minimarotona di Fantascienza aperta dal recentissimo “Snowpiercer” che sarà seguito dal film a sorpresa di cui ora possiamo rivelare il titolo: si tratterà di “Ultimatum alla terra”, grande classico della fantascienza in bianco e nero del 1951, di cui è stato recentemente realizzato un remake Holliwoodiano dallo stesso titolo.

A presentare la maratona un ospite speciale, il cui nome verrà annunciato in seguito.
Questo è l’unico evento a pagamento (5 euro)

Aggiungiamo una nota per gli appassionati scienza e fantascienza: il 25 maggio è l‘international Towel Day, dedicato alla memoria del grande scrittore e divulgatore Douglas Adams, chi interverrà all’aperitivo scientifico è quindi invitato a portare con sé un asciugamano per una finale foto di gruppo in memoria dell’autore della Guida Galattica per autostoppisti.

Norbert Lantschner – Le Rivoluzioni Energetiche

Parte la terza settimana del festival di Storie di Scienza con un ospite d’eccezione, Norbert Lantschner. Nato nella provincia di Bolzano, Lantschner, oltre ad essere docente universitario, è autore internazionale di saggi e libri legati al tema dell’ambiente, della sostenibilità e dell’efficienza nell’energia e nella costruzione. Il suo progetto più importante ad oggi è CasaClima (Klimahaus), metodo di certificazione energetica per gli edifici in perfetta sintonia con protocollo di Kyoto.

Per il festival di Storie di Scienza, Lantschner parlerà delle rivoluzioni energetiche, ovvero di come la storia dell’essere umano sia cambiata e si sia trasformata a seconda delle fonti disponibili, dalla legna ai combustibili fossili, fino ad arrivare al nostro presente guardando verso il futuro delle energie rinnovabili e pulite. Modi di vivere, guerre, accordi di pace e accordi commerciali, tutto ciò può nascere dalla richiesta e dalla disponibilità di ciò che consente all’uomo di muoversi verso il progresso della propria società.

Norbert Lantschner – Le Rivoluzioni Energetiche

martedì 21 maggio

Aula Magna – Uninsubria (via Dunant)

Fine settimana di Scienza e divertimento: i plateali, Valerio Massimo Manfredi e ADM

Secondo fine settimana del Festival Storie di Scienza all’insegna della sperimentazione e del divertimento:
10371994_719536428085340_2987833476606327336_n[1]
si comincia sabato mattina, dalle 11 in Piazza Repubblica con i laboratori per bambini di ADM dedicati questa volta a “Energia e vita”, seguiti e accompagnati da “Energiamo”, promosso dal nostro sponsor Domotecnica.

In serata alle 21, presso l’Aula Magna dell’Università dell’Insubria in via Ravasi appuntamento spettacolare e divulgativo: Michele Vio e Benito Guerra (presidente di Robur, nostro main sponsor) racconteranno il loro “Manuale di sopravvivenza per surriscaldati globali”, con intromissioni e improvvisazioni de “I plateali” per un’iniziativa di sicuro effetto spettacolare.

Domenica invece, alle 21:00 al Salone estense, sarà la volta di Valerio Massimo Manfredi che ci parlerà delle tecnologie nell’antichità: un argomento che sarà sorprendente per molti e interessante per tutti.

Oggi con Piergiorgio Odifreddi: “quanta Energia hai?”

COMUNICATO STAMPA, oggi si apre con ODIFREDDI
1620946_714189768620006_5357504254391323548_n[1]
Finalmente al via il Festival Storie di Scienza 2014, dedicato all’energia nelle sue forme e nelle sue applicazioni, tra scienza e racconto, per avvicinare il pubblico a capire meglio qualcosa che permea profondamente le nostre vite:
“La mattina ci svegliamo al suono di una sveglia elettrica, accendiamo
le luci, facciamo una doccia con l’acqua calda, prendiamo il latte dal frigo, prepariamo la colazione sui fornelli, magari ci laviamo pure i denti con lo spazzolino elettrico, e usciamo di casa. Prendiamo l’ascensore, apriamo il garage con il radiocomando, avviamo il motore e ci immettiamo nel traffico della citt`a, circondati da motorini, auto e altri mezzi di trasporto pubblici
e privati. Al lavoro usiamo computer, telefono, radio, fotocopiatrice e ogni sorta di altro aggeggio tecnologico. La sera ci immergiamo nell’illuminazione
di vie, negozi, supermercati, ristoranti, teatri e cinema, o ci godiamo nella nostra casa riscaldata qualche film in televisione, sul videoregistratore o al dvd. E poi andiamo a letto, magari ricordandoci di ringraziare per il pane quotidiano qualche astratta entit`a, ma certo dimenticandoci di fare altrettanto per l’energia quotidiana con la concreta Terra.”
Così scrive introducendo il suo intervento il professor Piergiorgio Odifreddi, saggista, matematico, logico, divulgatore scientifico. Piergiorgio Odifreddi apre il festival 2014 di Storie di Scienza con una lectio magistralis dal titolo “Quanta Energia hai ancora?” sul problema dell’energia e sulle fonti rinnovabili. Una disamina della nostra situazione attuale con uno sguardo verso il futuro, dove la ricerca e il progresso potranno aiutarci a rendere ancora sostenibile il nostro fabbisogno energetico.nel presentare il suo intervento.
Un appuntamento fondamentale per capire di più dell’energia e della scienza nella nostra vita quotidiana, attraverso le parole di uno dei più noti divulgatori scientifici italiani.
Martedì 6 maggio, ore 21:00 salone estense.

Festival 2014 – Gli Aperitivi Scientifici

Possono bastare ad un festival le serate con i relatori? No di certo, ed è per questo che l’associazione Storie di Scienza ha pensato, per il festival 2014, a creare degli eventi dove il pubblico possa sentirsi ancor più vicino non solo ai temi trattati ma anche a chi li espone. Tre momenti di prima qualità ad un orario adatto per rilassarsi ed apprendere quanto il mondo scientifico ci offre nelle sue varie sfaccettature.

Festival 2014 – I Relatori

Piergiorgio Odifreddi (Cuneo, 1950) è uno dei più famosi intellettuali italiani contemporanei. Laureato in logica, ha svolto il ruolo di docente per l’Università di Torino e l’Università Vita-Salute San Raffaele; è stato chiamato in qualità di visiting professor a Melbourne, Pechino e Buenos Aires. Una delle sue attività principali è quella di saggista-divulgatore, toccando tra i vari temi il pensiero scientifico, la religione e la politica. Oltre alla stesura di libri ed articoli per svariati giornali, Odifreddi si è impegnato nella divulgazione scientifica attraverso la radio e la partecipazione a festival. Il suo intervento per SdS 2014 tratterà della questione energetica attuale e le possibili fonti alternative.